Siamo presenti sul territorio, promotori di uno sviluppo energetico, capaci di creare valore economico e sociale per le comunità e, in generale, per il Paese.

 

Il nostro impegno nei confronti del territorio non si concretizza solo nel miglioramento continuo della rete e dei servizi, ma anche nel contributo rivolto alla crescita e allo sviluppo sociale e culturale delle comunità in cui operiamo, rispetto alle quali incoraggiamo e alimentiamo un dialogo continuo e diretto.

Dalla nostra fondazione, abbiamo realizzato un’infrastruttura di eccellenza in gran parte del Paese e siamo stati protagonisti del processo di metanizzazione dell’Italia. Oggi vogliamo continuare ad accompagnare lo sviluppo economico e sociale delle comunità in cui lavoriamo, contribuendo attivamente alla nascita di città sempre più sostenibili attraverso il costante miglioramento del servizio.

 

EROGAZIONI LIBERALI

Nel 2020 l’emergenza causata dal Coronavirus ha segnato profondamente il nostro Paese. Con il passare dei mesi, dall’inizio della pandemia, l’impatto sui territori si è fatto giorno dopo giorno più rilevante mettendo a dura prova la tenuta dell’intero sistema Paese e colpendo in modo grave la vita quotidiana dei cittadini. Le attività economiche, il sistema formativo e le strutture sanitarie, anche le più attrezzate e all’avanguardia, sono state e sono ancor oggi sottoposte a grandi livelli di stress gestionale e organizzativo.

Fin dal sorgere dell’emergenza, abbiamo messo in campo misure e provvedimenti per tutelare la salute e sicurezza delle nostre persone assicurando allo stesso tempo la continuità di uno dei servizi pubblici ritenuti essenziali per la comunità. Attraverso le nostre 3.985 persone, dislocate in tutta Italia, non abbiamo mai smesso di essere vicini ai territori e alle comunità in cui operiamo contribuendo fattivamente in due modi: facendo quello che ogni giorno facciamo e cioè garantire il servizio e la sicurezza della rete, e cercando di sostenere proattivamente le comunità in cui operiamo attivando iniziative di solidarietà e sostegno a favore di diversi ospedali e della Protezione Civile. In particolare, nel 2020, anniamo attivato donazioni a favore di: Ospedale Sacco di Milano, Ospedale Amedeo di Savoia-Asl Città di Torino, Ospedale Guglielmo da Saliceto di Piacenza, Azienda Ospedaliera di Padova, Policlinico San Matteo di Pavia, Ospedale Spallanzani di Roma e Ospedale Cotugno di Napoli. Le somme donate sono state destinate all’acquisto di macchinari, attrezzature e presidi funzionali (come dispositivi per la protezione del personale delle strutture sanitarie, posti letto da degenza e apparecchiatura tecnica) e hanno contribuito all’allestimento di nuove aree per rispondere alle necessità derivanti dalla situazione emergenziale e garantire il servizio ospedaliero. A sostegno dell’azione della Protezione Civile, è stata inoltre lanciata la campagna di solidarietà «Insieme per l’Italia, dona una tua giornata alla lotta contro il Coronavirus», grazie alla quale i nostri dipendenti hanno potuto destinare l’equivalente economico di circa 7.000 ore del proprio lavoro, pari a quasi 145 mila euro. Il ricavato è stato integrato da una cifra di pari importo donata dal Gruppo Italgas e devoluto alla Protezione Civile.

Nel 2020 sono state effettuate erogazioni liberali pari a 2.028,9 k€, di cui il 14% destinato all’area “Cultura” e il restante 86% all’area “Salute”.

 

SUPPORTO ALLA CULTURA, ALLO SPORT E ALL'EDUCAZIONE

In aggiunta a quanto erogato in favore di ospedali e Protezione Civile, le liberalità 2020 sono state rivolte principalmente all’ambito artistico culturale: in particolare alla Fondazione Teatro Regio di Torino e Consulta per la valorizzazione dei beni artistici e culturali di Torino, entrambi da sempre punto di riferimento culturale per il territorio piemontese rispettivamente per concerti, opera, balletto il primo (Teatro Regio) e per il contributo alla valorizzazione del patrimonio storico-artistico torinese e conseguente apertura e possibilità di fruizione il secondo (Consulta di Torino). Anche in Toscana, attraverso la società Toscana Energia, le erogazioni liberali sono state rivolte principalmente a enti culturali come la Fondazione Teatro Pisa, la Fondazione del Teatro del Maggio Musicale Fiorentino e l’Associazione Teatrale Pistoiese.

Da alcuni anni sosteniamo, inoltre, la Fondazione Giorgio Cini di Venezia, un’istituzione culturale conosciuta internazionalmente che ha, tra le sue attività, la ricerca, la conservazione e la valorizzazione archivistica. Nel 2020 abbiamo avviato con la Fondazione una partnership il cui focus specifico riguarda il nuovo Heritage Lab Italgas.

Nel 2020, abbiamo attivato diverse iniziative di sponsorizzazione, per un importo pari a 1.086,4 k€ rivolte principalmente all’ambito artistico e culturale, allo sport, alle iniziative di gas advocacy, educazione e sensibilizzazione sui temi del settore energetico e utilizzo responsabile delle risorse.

A causa dell’emergenza Covid-19 il supporto alle iniziative in ambito di educazione all’energia, solitamente previste con il coinvolgimento fisico dei partecipanti, ha subito un rallentamento. Nel Gruppo, Toscana Energia è riuscita a portare a termine la prima fase della nona edizione della campagna educativa “Energia in Rete”: l’iniziativa dedicata alle scuole superiori, con lo scopo di offrire un contributo all’alfabetizzazione energetica dei ragazzi attraverso un percorso didattico che partendo da un approfondimento sul gas naturale, tocca vari temi come tecnologia, scienza, storia e geografia, e arriva ad un concorso finale “La sostenibilità in un click!” in cui gli studenti avrebbe dovuto riprodurre un luogo ritenuto espressione di sostenibilità del proprio territorio.

 

ultimo aggiornamento 22 April 2021 05:08 UTC